BONUS PREMIALE DOCENTI

35

Si rende noto che ai sensi del D.lgs. 165/2001, dagli art. 1, commi 126, 127 e 128 della L.107/2015, dell’art. 60 della Contrattazione di Istituto, il bonus per la valorizzazione del merito dei docenti viene attribuito in base ai criteri deliberati dal Comitato di Valutazione. Il bonus può essere erogato a domanda da valutare o su erogazione diretta del Dirigente Scolastico sulla base dell’osservazione e delle risultanze agli atti.

“Si parte dall’assunto che tutti i docenti siano adeguati e che tale adeguatezza sia garantita dalla soglia della diligenza tecnica. Il “bonus” premia dunque ciò che si discosta positivamente dalla quotidianità di una prestazione professionale diligentemente offerta e che rappresenti anche aspetti migliorativi per l’intera organizzazione.”

Si stabiliscono i criteri generali in termini  massimi da attribuire alle tre macro aree:

  1. qualità dell’insegnamento e del contributo al miglioramento dell’istituzione scolastica, nonché del successo formativo e scolastico degli studenti;
  2. risultati ottenuti dal docente o dal gruppo di docenti in relazione al potenziamento delle competenze  degli alunni  e dell’innovazione  didattica  e  metodologica, nonché  della collaborazione alla ricerca didattica, alla documentazione e alla diffusione di buone pratiche didattiche;
  3. Disponibilità alla collaborazione per venire incontro alle esigenze della scuola;
  4. Partecipazione assidua e contributo costruttivo alle iniziative collegiali e del PTOF;
  5. Contributo fattivo e costruttivo nella realizzazione del progetto educativo e del PTOF nonché del PDM

ASPETTI DI VALORIZZAZIONE PER IL RICONOSCIMENTO DEL MERITO

  • Ridotto numero di assenze;
  • Non avere riportato alcuna sanzione disciplinare negli ultimi due anni;
  • Puntualità;
  • Presenza in servizio;
  • Corretta tenuta dei documenti;
  • Rispetto delle scadenze per gli adempimenti richiesti;
  • Tempestività nello svolgimento dei compiti

Sulla base della contrattazione d’istituto, non possono essere retribuiti più di un terzo degli aventi diritto.

Il Ds si riserva di erogare il bonus premiale in modalità diretta, sulla base dell’osservazione e delle rilevanze documentali agli atti, in base ai criteri stabiliti dal Comitato di valutazione e di quanto stabilito in sede di contrattazione, qualora l’accredito della somma (non ancora presente) avvenga a fine agosto.

 

 

Pubblicato in